Pericoli dovuti all'abuso di Internet degli adolescenti e a come prevenirli

Prenditi qualche minuto e lasciati ispirare.
Ricevi ogni giorno una email in cui ti parlerò di creatività, consapevolezza, pericoli della rete, uso consapevole della tecnologiasperimentazione e come migliorare la tua autorevolezza.

Troverai video, interviste e brevi lezioni da parte di esperti psicologi, docenti e professionisti che ti aiuteranno a 
sviluppare e costruire la tua conoscenza e cultura digitale
Il tutto, come sempre, con un taglio ispirazionale, ma pratico allo stesso tempo.

Principali pericoli che devi imparare a riconoscere e prevenire

Nomofobia
Ritiro sociale e sovraesposizione digitale
Cyberbullismo
Giochi online e chat
Adescamento online

In una recente ricerca pubblicata in un articolo scientifico dalla Società italiana di Pediatria,
i pediatri hanno preso posizione sull'uso dei dispositivi tecnologici in età prescolare.

CONSIGLIANO

- Non dare ai bambini strumenti digitali prima dei due anni, successivamente con molta gradualità e con la supervisione di un adulto.

- La tecnologia non deve avere lo scopo di calmare o distrarre i più piccoli.  Non deve servire come "pacificatore emotivo", perché limita lo sviluppo della regolazione delle emozioni dei bambini.

- L'uso del touchscreen potrebbe interferire con lo sviluppo cognitivo dei piccoli.  

- Assicurarsi che app, giochi e programmi siano davvero adatti alla loro età.

- Utilizzare dispositivi elettronici per più di due ore al giorno può provocare aumento del peso corporeo e a problemi comportamentali.

- Possono risentirne il sonno, l'udito, lo sviluppo del linguaggio e della socializzazione.


Ad aggiungersi a questi aspetti segnalati dai pediatri, c'è quanto emerso dalle ricerche dal punti di vista psicologico.

L'avvertimento infatti dei psicologi è che un abuso dei dispositivi tecnologici (smartphone per primo) ad un'età inferiore ai 13 anni, può interferire con lo sviluppo psicologico dei ragazzi adolescenti, causando una serie di problemi:

- Calo dell'attenzione

- Calo della memoria e della concentrazione

- Impassibilità di fronte a stimoli esterni

- Dissociazione delle emozioni dal corpo

- Comportamenti aggressivi


LA CHIAVE  PER CONTRASTARE

Parlare

Sebbene la pratica di verificare i contenuti a cui nostro figlio/figlia ha accesso possa essere un comportamento consigliabile nel caso dei più piccoli, facendone sempre oggetto di dialogo e come pretesto per spunti educativi, ciò potrebbe anche essere inutile e controproducente con gli adolescenti più grandi.

Inutile per il moltiplicarsi di spazi, canali e “luoghi” digitali a cui è possibile accedere con particolari abilità informatiche.


Interessarsi

Gli adulti devono studiare, aggiornarsi e costruire una propria cultura digitale adeguata per essere un supporto per i propri studenti/figli/pazienti.

Aumenta il dialogo sui temi della sicurezza in rete: parlate con i ragazzi di quello che i media dicono, e cercate di far esprimere loro un’opinione su questi fenomeni.

Presta attenzione a cambiamenti repentini di rendimento scolastico, socializzazione, ritmo sonno veglia.

Alcuni passi prevedono di autoinfliggersi ferite, di svegliarsi alle 4,00 del mattino per vedere video horror, ascoltare musica triste.

Prevenire

Non è cosa facile. Siamo sempre più distratti e appesantiti dal quotidiano. Ma abbassare la guardia potrebbe significare allontanarci definitivamente dalla vita dei nostri adolescenti.

Gli adolescenti vanno supportati nel riconoscimento e nella gestione delle proprie emozioni, nello sviluppo di autonomia, responsabilità e senso etico. 

Devono imparare ad esercitare il proprio pensiero critico anche quando sono online, quando cioè provare empatia per l’altro è più difficile, perché scatta un meccanismo di
de-responsabilizzazione
e di distacco. 

Devono sapere che se si ritrovano in una situazione più grande di loro, possono chiedere aiuto e possono chiederlo e riceverlo anche se si sono messi nei guai.

Per questo ho creato un programma introduttivo di crescita personale e professionale sul tema dell'utilizzo e/o abuso di Internet.

Ciao, sono
Crismer La Pignola...

Sono un Consulente Informatico, esperto in Comunicazione digitale e speaker.

Mi occupo di formazione rivolta principalmente a docenti, educatori di ogni ordine e grado, psicologi e tutti quei professionisti che vogliono crescere sul web.

Ho una profonda conoscenza delle tecnologie, del digitale e del web . Sfrutto queste competenze per guidare tutti coloro che lavorano con bambini e ragazzi nella loro costruzione di una cultura digitale adeguata e di un uso consapevole del digitale. Supporto professionisti che desiderano avvalersi della mia esperienza per iniziare un percorso adeguato di trasformazione digitale (che non significa solo cambiamenti tecnologici (software / hardware) ma essere in grado di capire le dinamiche che si nascondono dietro al web e sfruttarne le potenzialità.

Credo molto in tutto ciò che è tecnologia, di come può esserci utile se sfruttata nel modo corretto.

La mia parola d'ordine? E' sperimentare!

In 15 giorni ti parlerò di: 

Come imparare il linguaggio del web
Sviluppare un nuovo 'Mindset'
Capire le dinamiche del web e le risorse utilizzabili
Conoscere risorse e strumenti per la didattica
Risorse e strumenti per crescere sul web
Strategie e sperimentazione per migliorare il tuo lavoro
Riconoscere i pericoli e sfruttare le potenzialità dei Social
Il mondo dei videogiochi

un programma di
15 giorni in cui potrai sfidare te stess*

Tutto ciò di cui hai bisogno sono 
15 giorni per cambiare le tue prospettive

Concedimi 15 giorni per mostrarti come fare

© Copyright 2022 - Crismerlapignola.com  | Terms & Privacy

Inserisci la tua Email


Inserisci la tua email qui sotto per ottenere l'accesso immediato

Trattiamo i tuoi dati personali come indicato nella nostra Privacy Policy. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento facendo clic sul link di annullamento dell'iscrizione in fondo a qualsiasi nostra e-mail.

Close